Loading...

Le proposte del MoVimento in Parlamento


Di seguito ecco 10 proposte di legge o mozioni, a firma di deputati o senatori del MoVimento 5 stelle, che sono rimaste totalmente inascoltate da parte dei partiti. (Fonte

1) SOSPENSIONE ACQUISTO CACCIABOMBARDIERI F-35 

Mozione presentata dall'ex senatore Battista e votata il 16 Luglio 2013. Esiti della votazione: respinta con 55 favorevoli (M5S e Gruppo Misto) e 203 contrari (PD, PDL, SC) 

Il MoVimento ha anche appoggiato, votando favorevolmente, una mozione simile presentata da SEL il 16 Luglio 2013. La mozione è stata comunque respinta da tutti i partiti. 

2) ABOLIZIONE RIMBORSI ELETTORALI AI PARTITI

Proposta di legge a prima firma della deputata Lombardi (M5S), presentata il 4 Aprile 2013. Mai presa in considerazione dalle altre forze politiche, le quali hanno invece favorevolmente approvato il decreto del governo Letta. 

Il vicepresidente della Camera pentastellato Luigi Di Maio ha spiegato come in realtà non vi sia una definitiva abolizione dei finanziamenti pubblici che continueranno ad essere ricevuti ancora fino al 2017 e oltre. 

3) SOPPRESSIONE PROVINCE E INVESTIMENTI IN EDILIZIA SCOLASTICA

Proposta di legge a prima firma del deputato Toninelli (M5S), presentata il 14 Maggio 2013.

Mai presa in considerazione alla Camera. Il testo di legge prevedeva anche l'utilizzo delle risorse rese disponibili in favore della messa in sicurezza di edifici scolastici. 

I partiti hanno preferito approvare un altro loro testo di legge che presenta molteplici lacune e che rappresenta tutto tranne che una abolizione. 

4) PARLAMENTO PULITO: LIMITE DI DUE MANDATI, INCANDIDABILITÁ DEI CONDANNATI E VOTO DI PREFERENZA

Proposta di legge a prima firma del senatore Crimi (M5S), presentata il 10 Aprile 2013, meglio nota come "Parlamento Pulito". Mai presa in considerazione al Senato. Vito Crimi chiese allora di porre la dichiarazione di urgenza su tale proposta l'8 Agosto 2013. I partiti PD, PDL, SC e Lega hanno votato contro. 

5) TAGLIO PENSIONI D'ORO E REDISTRIBUZIONE RISORSE ALLE PENSIONI MINIME 

Mozione presentata da Sorial in data 8 Gennaio 2014. La votazione vide favorevoli solo i deputati del MoVimento 5 stelle e contrari tutti gli altri partiti (SEL astenuta). 

6) ELIMINAZIONE TASSA IMU

Proposta di legge a firma dei deputati Ruocco-Barbanti, presentata il 13 Maggio 2013. Mai presa in considerazione alla Camera. Proposta successiva, del 20 Gennaio 2014, tramite l'emendamento Spadoni (M5S) per evitare il pagamento della cosiddetta "mini-IMU" tramite l'aumento della tassazione sul gioco d'azzardo. Tutti i partiti hanno votato contro. 

7) LEGGE SUL CONFLITTO DI INTERESSI

Proposta di legge a prima firma del deputato Fraccaro (M5S), presentata il 27 Maggio 2013. Mai presa in considerazione alla Camera da nessun partito. 

8) REDDITO DI CITTADINANZA

Proposta di legge presentata dal deputato Pesco (M5S), il 29 Ottobre 2013. Tale proposta non è mai stata presa in considerazione dalla Camera. Il testo di legge è stato successivamente messo in discussione ed implementato sulla piattaforma degli iscritti del MoVimento 5 stelle chiamata "LEX", ricevendo oltre 8.000 interventi. Sarà compito della senatrice Catalfo (M5S) inserire tutte le integrazioni opportune e rielaborare infine il testo. 

9) RILANCIO DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA (PMI)

Sono numerose le proposte di legge presentate da parte dei parlamentari del MoVimento 5 stelle in merito, qui di seguito un breve elenco: 

- proposta di legge a prima firma Dell'Orco, presentata il 15 Aprile 2013;
- proposta di legge a prima firma D'Incà, presentata il 10 Giugno 2013;
- proposta di legge a prima firma Fantinati, presentata il 28 Giugno 2013;
- proposta di legge a prima firma Ruocco, presentata il 10 Luglio 2013;
- proposta di legge a prima firma Barbanti, presentata l'11 Luglio 2013.


Nessuna delle proposte di legge sin qui elencate è stata presa in considerazione alla Camera dei Deputati da parte di alcun partito presente. Inoltre i deputati e i senatori del MoVimento 5 stelle si dimezzano lo stipendio, rifiutano ulteriori indennità, restituiscono il trattamento di fine mandato e rendicontano online la rispettiva diaria versando i soldi risparmiati dentro un fondo di garanzia per il microcredito per le piccole e medie imprese. L'IBAN è stato reso pubblico dallo stesso ex Ministro dell'Economia Saccomanni ed è stato inserito nel bilancio dello Stato. 

10) SFIDUCIA AL MINISTRO ALFANO (caso Shalabayeva) E AL MINISTRO CANCELLIERI (caso Ligresti) 

Mozione di sfiducia, presentata dal senatore Giarrusso il 15 Luglio 2013, al Ministro degli Interni Alfano in merito al caso Shalabayeva. Respinta. Mozione di sfiducia, presentata dal deputato Colletti il 20 Novembre 2013, all'ex Ministro della Giustizia Cancellieri in merito al caso Ligresti. Respinta.